• Serie C: 14° giornata (1° di ritorno)

    Bella partita, seppur dal risultato amaro, quella andata in scena ieri sera nella palestra di Rovereto valida per la prima giornata di ritorno tra le nostre Wallaby e le giovanissime ragazze della Reyer. Rovereto aveva voglia di riscatto, sia per com’era finita la partita di andata, sia per dimostrare che quel 7° posto in classifica gli sta un po’ stretto. Le mestrine, dall’altra parte, avevano bisogno di punti per restare in zona playoff e dimostrare ancora una volta il loro valore nonostante la giovane età (e qualche assenza). Con tutto questo in palio, infatti, la partita inizia col freno a mano tirato da entrambe le parti. Si segna poco e si corre ancora meno. In questa prima frazione comunque appaiono più in forma le veneziane, che sfruttano impietosamente la loro indiscussa superiorità fisica, nonostante l’arbitraggio sia decisamente permissivo. Il primo quarto si chiude 5 a 11 per le ospiti, con le nostre che segnano quasi solo dalla lunetta e che appaiono decisamente opache. Nel secondo quarto i ritmi aumetano un po’, ma non troppo: le squadre si stanno ancora studiando e quel che ne esce è un gioco poco esaltante. Rovereto comunque riesce a far girare tutta la panchina ed è sempre un segnale positivo quando tra le 10 giocatrici a referto la metà è composta da giocatrici dell’under17. Si va negli spogliatoi sul 18 a 25, con coach Ciech abbastanza soddisfatta dell’attacco, ma scontenta dei continui svarioni in difesa. Nel terzo quarto, le Wallaby partono più convinte, e il gioco da entrambe le parti si fa più fluido e veloce: nonostante Guglielmetti debba abbandonare subito il campo per il suo 3° fallo, Rovereto riesce a vincere il quarto di 4 punti, grazie soprattutto alle bombe di Anna Piccinni, che finalmente comincia a segnare con regolarità, e chiude sotto solo di 3 punti. Il quarto quarto si apre con una fiammata roveretana: Scarciello e Piccinni suonano la carica, ma forse la fiammata arriva troppo presto. Scarciello è costretta ad abbandonare il campo a 3 minuti dalla fine su uno dei molti fischi dubbi della partita (da entrambe le parti c’è da dire) sul 50 a 46 che diventa subito 50 a 48 grazie alla mano fredda e precisa di Bergamin. Dopo altri 2 tiri liberi “guadagnati” dalle ospiti e nuovamente messi a segno da Bergamin, Guglielmetti subisce fallo e fa 1/2. Rovereto quindi avanti di 1. Mestre non coglie l’occasione l’azione successiva e Rovereto si trova con la palla in mano sopra di 1, ma non riesce a realizzare. Le Wallaby allora si chiudono in difesa, ma l’arbitro fischia fallo a Orlandi in uno scivolamento a mani alte su Boccardo, che a sua volta fa 2/2 e regala il +1 alle sue. Dopo pronto time out di coach Ciech, Rovereto ha la possibilità di vincere con la palla in mano a 20 secondi dal termine, Piccinni tenta la bomba, ma purtroppo non entra. Il fallo sistematico con 1/2 dalla lunetta per Togliani sancisce il +2 finale.  Bella partita comunque, con ritmi alti e tanto sano agonismo. Peccato per qualche interpretazione arbitrale un po’ dubbia (da entrambe le parti, ci teniamo a ripeterlo) e a comportamenti sulla tribuna ospite che fanno sempre rammaricare (soprattutto vista la giovanissima età delle protagoniste in campo). Niente da rimproverarsi comunque, vista anche la settimana difficile in cui le nostre ragazze si sono dovute allenare (spesso in 8 per assenze varie). Si riparte sabato prossimo alle 20.30 in quel di Treviso contro la prima in classifica, che all’andata le nostre sono state in grado di portare anche a -15, salvo poi crollare nel finale. Tutti pronti comunque a tifare per le nostre cangurine!!

    Basket Femminile Rovereto – Orogranata Mestre 51-53
    Parziali: 5-11, 13-14, 17-13, 16-15

    Tabellini:
    Rovereto: Margonar, Piccinni 16, Ferrigolli, Campostrini, Scarciello 15, Salvetti 3, Orlandi 3, Sguazzardo 2, Graiff 1, Prezzi, Guglielmetti 11. All. Ciech, Acc. Michelotti

    Mestre: Bonivento 4, Scaramuzza, Faoro 2, Togliani A. 10, Colombo, Boccardo 8, Castello 12, Muffato 5, Togliani G. 2, Bergamin 10. All. Battisti, Acc. Conchetto

  • Serie C: 1° giornata

    14 ottobre 2013

    bfr-orogr 4

    Si è aperto ieri il campionato di Serie C 2013-2014 per Il Basket Femminile Rovereto in quel di Mestre contro le Orogranata, vecchia conoscenza dello scorso anno. Quelle che si presentano alla palla a due in verità sono due squadre molto diverse da quel 25 maggio che decretò la promozione delle giovanissime reyerine: più giovani e con molte facce nuove loro, con alcune assenze importanti le nostre, prive ancora di Camilla Noro dopo l’operazione al ginocchio, di Stefy Grande sempre per infortunio al ginocchio e di Ale Tela. Le ragazze di Rovereto entrano in campo grinta e tenacia e partono con un buon ritmo, costringendo subito al time out coach Battisti. Il primo quarto si conclude 7 a 12 per le Wallaby. Le giovani ragazze della Reyer rispondono subito con un paio di canestri in contropiede ed una bomba su mismatch e rimpattano subito la partita. Da questo momento è costante parità fino all’intervallo e le squadre, imprecise in attacco e talvolta distratte in difesa (soprattutto Rovereto a rimbalzo), chiudono il primo tempo 24 a 23 per le padrone di casa. Nel secondo tempo cambia completamente il metro arbitrale e i due grigi decidono di concedere praticamente ogni tipo di contatto, dai falli terminali sul tiro alle spinte a rimbalzo. Entrambe le squadre, senza risparmiarsi, cominciano ad approfittare delle sviste arbitrali e la partita si fa decisamente brutta da un punto di vista tecnico. In questa bagarre del terzo quarto ha la meglio la squadra di casa, che riesce ad innervosirsi meno (nonostante la giovane età) e a trasformare di più le occasioni lasciate dalle stanche e nervose ragazze di Rovereto. Le Orogranata raggiungono il massimo vantaggio sul +8 e il terzo quarto si chiude sul 37 a 32. Nel quarto quarto la musica non cambia: arbitraggio troppo permissivo e le Wallaby che non riescono ad arginare la potenza fisica delle avversarie. Rovereto ci prova fino al -2 con due tiri liberi di Pezzato, ma saranno gli ultimi punti per il BFR, prima dei 4 tiri liberi su fallo sistematico delle Orogranata. Finisce 46 a 41 per le padrone di casa. Prima sconfitta quindi per le ragazze di coach De Biasi che, come l’anno scorso, peccano di lucidità nei momenti centrali della partita (nel terzo quarto soprattutto), ma che devono anche avere la consapevolezza di poter fare molto bene non appena riusciranno a tenere in campo per 40’ concentrazione e gambe. FORZA WALLABY!!

    Orogranata Mestre 46 – – Basket Femminile Rovereto 41

    Parziali: 7-12; 17-11; 13-9; 9-9

    Orogranata: Bonivento 1 – Faori 8 – Togliani A. 5 – Colombo– Boccardo 12 – Castello 5 – Basso 7 – Muffato 2 – Tamai 4 – Togliani G. – Bergamini 2. Coach Battisti

    Rovereto: Margonar – Piccinni 7 – Ferrigolli 2 – Scarciello 7 – Ciech 2 – Pezzato 15 – Sguazzardo – Prezzi – Guglielmetti 8. All. Debiasi

  • Inizio campionato Serie C 2013-2014

    8 ottobre 2013

    Ebbene sì, eccoci pronte ai blocchi di partenza della nuova stagione. Domenica prossima in quel di Mestre prende avvio ufficialmente la stagione agonistica 2013-2014 del BFR Progetto Wallaby con la prima gara del campionato regionale di serie C femminile.

    L’avversario di turno? Orogranata, vecchia conoscenza della passata stagione. In mente c’è ancora l’ultima partita giocata al PalaTaliercio lo scorso 25 maggio….

    L’appuntamento è per domenica 13 ottobre alle ore 17.30 c/o la palestra Ist. “A. Gritti” in via L.A. Muratori, 7 – Mestre (VE).

    Quindi tutti pronti a tifare sempre e solo FORZA WALLABY!!!